Dassault Systèmes: digitalizzazione del processo di creazione di valore in ottica Industria 4.0

Pubblicato il 26 aprile 2017

Ad Hannover Messe 2017, Dassault Systèmes mostrerà come la piattaforma 3DExperience possa supportare le aziende in tutti i settori industriali che vogliono realizzare progetti di Industria 4.0 per connettere in digitale i reparti lungo tutta la catena del valore.  Nel Padiglione 6, Stand K30, sarà possibile scoprire in prima persona il processo di creazione del valore pienamente integrato e supportato da tecnologie digitali di un’azienda di imballaggio, dalla richiesta del cliente allo scaffale in negozio.

L’esperienza riguarda WestRock, multinazionale del largo consumo e produttore di imballaggi di cartone, che ha utilizzato la piattaforma 3DExperience per ridurre i tempi di sviluppo degli imballaggi da 18 a sei mesi.  La visione sistemica e olistica dell’intero processo operativo consente all’azienda di fare innovazione in modo più snello, ottimizzare la produzione e rispondere in modo rapido e flessibile alle richieste specifiche di ciascun mercato.

L’esperienza è incentrata sull’utilizzo di applicativi virtuali in 3D per creare varianti innovative di imballaggi per bevande, in base alle richieste dei clienti, alle normative vigenti, ai vincoli ambientali, alle disposizioni sul riciclo e ai formati più diffusi in ciascun mercato.  Le caratteristiche fisiche delle varianti e i relativi effetti sulla configurazione degli impianti produttivi vengono analizzati, simulati e ottimizzati virtualmente, mentre l’imballaggio è ancora in fase di progettazione.  Questa “traccia digitale” registra l’utilizzo dei dati di progettazione 3D fino ad arrivare ai modelli tridimensionali dell’intero processo produttivo, che vengono impiegati per validare il processo stesso prima di andare in produzione.

Un’altra “faccia” dell’esperienza verrà mostrata in collaborazione con Bosch Rexroth nell’ambito dell’ingegneria dei sistemi, dove la piattaforma 3DExperience consente di connettere dispositivi fisici ai rispettivi modelli virtuali indipendentemente dal linguaggio di programmazione.  Attraverso un’interfaccia applicativa, gli sviluppatori possono configurare e collaudare software, elettronica e meccanica.  Qualora un impianto abbia bisogno di modifiche o regolazioni, il Virtual Commissioning riduce al minimo i tempi morti di intervento. Gli errori vengono individuati in fase iniziale evitando rifacimenti. Grazie alla realtà aumentata i visitatori potranno scoprire come i processi di manutenzione sull’impianto di produzione possano essere gestiti attraverso il modello virtuale, oltre a vedere una sezione dell’impianto in funzione.



Contenuti correlati

  • In Friuli Venezia Giulia e Veneto l’IT a +14%

    Cresce a doppia cifra Nordest Servizi. La società di Udine ha chiuso il 2017 con un incremento superiore al 14% dei volumi rispetto all’anno precedente. Una crescita che rafforza il cammino della società di Udine e che,...

  • Industry 4.0 in totale sicurezza

    Il vasto catalogo di prodotti Sick questo permette all’azienda di rispondere con esattezza a qualsiasi esigenza di automazione industriale. In occasione di A&T 2018 verranno presentate le ultime soluzioni dedicate, in particolare, ai settori dell’automotive e della...

  • Processi lean e digital Kaizen per migliorare l’azienda

    Abbiamo chiesto a Michele Bonfiglioli, amministratore delegato di Bonfiglioli Consulting, Roberto Copercini, direttore di Valecon Management Consulting, Alberto Griffini, product manager PLC Solutions & Scada di Mitsubishi Electric, e Romano Guzzetti, sales product manager di Bosch Rexroth, di effettuare per noi un approfondimento sui temi...

  • 4.0: un obiettivo cui tendere

    Lo stato dell’arte, le potenzialità e le opportunità per il futuro portate da Industria 4.0, un obiettivo cui tutte le realtà devono tendere, sono state al centro della recente ‘Open House’ di Fanuc Italia Leggi l’articolo

  • Camille Bauer rafforza la sua presenza industriale in Svizzera

    “L’industria svizzera contribuisce all’innovazione, alla piena occupazione e alla competitività del nostro paese. Le manifattura in Svizzera è indispensabile, ma l’industria deve cogliere le opportunità della digitalizzazione”. Questa affermazione, tratta dal videomessaggio del Consigliere Federale Johann Schneider-Ammann...

  • Industry 4.0, pressostato SMC con comunicazione IO-Link

    Il pressostato ISE70 di SMC è stato aggiornato e offre ora una migliore flessibilità e un maggiore controllo delle applicazioni, per rispondere alle esigenze dell’Industria 4.0. Questa versione include la comunicazione IO-link, che offre agli utilizzatori un...

  • IIoT, configuratore Rittal per Edge Data Center

    L’Internet of Things sta prendendo rapidamente forma ed è evidente che le aziende stiano adattando le proprie infrastrutture IT. Gli Edge data center stanno fornendo un aiuto nell’elaborazione di grandi quantità di dati coinvolti nel processo di...

  • Macchina transfer 4.0 per la lavorazione del tubo

    Telmotor ha contribuito alla realizzazione di una nuova macchina per A.M.I., impresa specializzata nella lavorazione del tubo. Frutto della collaborazione è una macchina transfer per l’assemblaggio e la saldatura di recinzioni mobili destinate al settore della cantieristica....

  • Una partnership per sviluppare servizi basati sulla Mixed Reality

    Altran Italia, branch italiana di Altran, azienda specializzata in engineering e R&D service, e TheFabLab, laboratorio condiviso di fabbricazione digitale e centro di ricerca e sviluppo sugli smart object, collaboreranno per sviluppare servizi basati sulla Mixed Reality....

  • Benvenuti a #CasaSiemens: la nuova sede di Siemens a Milano

    Non solo un nuovo edificio, cuore pulsante di Siemens in Italia, che in via Vipiteno 4 ha deciso di investire 40 milioni di euro per 32 mila metri quadri di uffici e laboratori, bensì soprattutto l’espressione concreta di un...

Scopri le novità scelte per te x