Clpa aumenta l’apertura e l’accessibilità a SPS IPC Drives 2016

SPS IPC Drives 2016 è stata una fiera particolarmente attiva per Clpa (CC-Link Partner Association). Il lancio di CC-Link IE Field Network Basic e la presentazione della specifica di interoperabilità tra CC-Link IE e Profinet ha ribadito l'impegno dell'associazione verso l'apertura, l'accessibilità e la connettività.

Pubblicato il 28 novembre 2016

Durante l’evento, i nuovi annunci hanno suscitato un dibattito tra i professionisti del networking e dell’automazione: sia CC-Link IE Field Network Basic (o “modalità Basic”) che l’annuncio CC-Link IE/ Profinet sono stati accolti molto positivamente durante la conferenza stampa congiunta Clpa/PI e anche durante lo svolgimento dell’intera fiera.

La modalità Basic è la più recente aggiunta alle diverse tecnologie di rete Clpa. CC-Link IE è riconosciuto nel settore della comunicazione industriale grazie alla sua larghezza di banda gigabit. La modalità Basic ora apre il protocollo CC-Link IE ai dispositivi a 100 mbit: basta implementare il software sui dispositivi sia Master che Slave, senza modifiche hardware. L’obiettivo principale della nuova tecnologia è di aumentare notevolmente l’accessibilità di CC-Link ai fornitori i cui dispositivi non supportano connessioni gigabit.

È stato anche illustrato che la modalità Basic è compatibile con la tecnologia ethernet basata su TCP/IP e UDP/IP, massimizzando così l’interoperabilità con altri dispositivi e servizi ethernet.

www-dmaeuropaInoltre, aziende come Balluff, CKD, Hilscher, IDEC, Mitsubishi Electric, Molex, Phoenix Contact e Renesas Electronics hanno già espresso la loro disponibilità al possibile sviluppo di prodotti, e stanno considerando l’implementazione del protocollo.

Dopo l’annuncio iniziale a SPS IPC Drives 2015, la specifica di interoperabilità per CC-Link IE e Profinet è stata presentata durante SPS 2016. Il nuovo documento è stato prodotto da un gruppo di lavoro congiunto a un anno esatto dall’annuncio della collaborazione, a dimostrazione dell’impegno delle due organizzazioni volto a mantenere le promesse di una maggiore integrazione per gli utenti finali. La specifica risulta vantaggiosa per gli utenti dei mercati sia europei che asiatici, grazie al maggiore livello di trasparenza che faciliterà la realizzazione di concetti come industry 4.0.

John Browett, General manager di Clpa, ha così commentato: “SPS 2016 è stata un’esperienza molto positiva, poiché importanti aziende del settore hanno manifestato il loro entusiasmo nel vedere Clpa mantenere le promesse di maggiore accessibilità. L’apertura è quello che hanno chiesto i nostri utenti finali, e abbiamo ora il privilegio di poter offrire ulteriori funzioni e una maggiore comunicazione tra protocolli di rete per una maggiore facilità d’uso.”



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x