Aprol di B&R riduce i tassi di allarme

Pubblicato il 20 marzo 2017

Il report delle statistiche di allarme offerto da Aprol di B&R offre una panoramica chiara e intuitiva, facilitando la riduzione della frequenza dei falsi allarmi e migliorando quindi la sicurezza dell’impianto.

Il report fornisce indicatori di prestazioni chiave (KPI) per la gestione degli allarmi efficiente secondo i requisiti EEMUA 191, Ansi/Isa 18.2 e Iec 62682. Il rapporto di allarme consequenziale identifica in modo efficace le relazioni di causa-effetto tra gli allarmi per ridurre al minimo il verificarsi dei falsi allarmi.

Il report delle statistiche di allarme Aprol è disponibile tramite uninterfaccia utente intuitiva basata sul web, che non richiede alcun software aggiuntivo.



Contenuti correlati

  • La serie RL di F.lli Giacomello tollera liquidi e la presenza di particelle metalliche

    La serie Rapid Level di F.lli Giacomello alza il sipario sulla RL a 1 Galleggiante che può essere impiegato per liquidi sporchi, acqua, petroli, olii refrigeranti e tollera la presenza di particelle metalliche anche ferrose, grazie al galleggiante...

  • Robot industriali: saranno sicuri?

    I robot industriali possono essere compromessi, alterando in maniera decisiva la normale funzionalità dei sistemi industriali e minando la sicurezza del personale e dei consumatori finali. Questo è il dato che emerge dall’ultima ricerca realizzata in collaborazione...

  • SPS Italia 2017 – Intervista a Giovanni Gatto di Sick

    Giovanni Gatto, managing director di Sick, a SPS Italia 2017 di Parma parla ad Automazione Oggi di service, consulenza e sicurezza.

  • Da Pavia arriva un modello per prevedere gli attacchi terroristici

    Un team del Laboratorio di data science (RIDS – Res Institute for Data Science) dell’Università di Pavia, coordinato dalla professoressa Silvia Figini, ha presentato lo scorso 5 giugno a Roma al Dipartimento delle informazioni per la sicurezza...

  • Reti per la sicurezza pubblica

    Le reti di comunicazione usate nelle situazioni di emergenza e per servizi di sicurezza pubblica devono garantire livelli di affidabilità e disponibilità maggiori rispetto alle reti commerciali. Come possono evolvere dagli attuali servizi solo vocali a quelli...

  • Pronti per la Digital Factory a SPS Italia 2017

    Lo specialista di automazione di Salisburgo, Sigmatek – Sigma Motion è convinto che la strada verso la Digital Factory porterà a macchine e sistemi flessibili adattabili attraverso piccole intelligenze distribuite. Divisibili in unità funzionali e configurabili in topologie diverse, con struttura...

  • FSoE Safety CPU fra le novità di KEB a SPS Italia 2017

    A breve partirà una nuova edizione della fiera per l’automazione SPS Italia, evento che è diventato una vetrina per le nuove tecnologie di cui il mondo dell’automazione potrà usufruire. Anche quest’anno KEB ha diverse novità da proporre: una tra...

  • Kollmorgen e Omet, un connubio sulle soluzioni printing

    Servoazionamenti decentralizzati AKD-N e motori Cddr by Kollmorgen sono l’anima dell´innovativa XFlex X5 di Omet, una soluzione di printing di etichette e imballaggio flessibile su ogni materiale. Omet è un gruppo di 5 aziende che si occupa...

  • Promuovere la cyber security negli ICS con l’analisi dei processi organizzativi

    L’impatto delle azioni per fronteggiare la cyber security in ambito industriale è una opportunità ancora in parte da esplorare. Accanto ad una certa immaturità/incredulità da parte degli attori organizzativi che non prendono molto sul serio la sfida...

  • WannaCry: come rimediare?

    L’impatto di WannaCry può essere pervasivo e distruttivo, ma c’è un interruttore di emergenza nel ransomware che se utilizzato correttamente evita la sua diffusione. Come comportarsi? Le macchine in sleep mode non sono infette, ma hanno bisogno...

Scopri le novità scelte per te x