L’Approccio Incrementale all’Eccellenza Operativa – Seconda Parte

Qual è il livello di maturità della tua organizzazione in tema di gestione ed esecuzione operativa? Scopri le strategie e gli strumenti per aumentare l’eccellenza operativa

Pubblicato il 17 ottobre 2017

Il percorso verso l’eccellenza operativa può essere visto come la successioni di fasi progressive che identificano diversi livelli di maturità acquisiti da un’azienda nell’utilizzo dei sistemi di automazioni.
Il Livello 1 – Reattivo. Sopravvivenza di base: gestione cartacea/’fatta in casa’ identifica il punto di partenza di molte aziende. Nel post precedente ne abbiamo analizzato le criticità, gli strumenti a disposizione per superare questa fase iniziale e i benefici per le aziende.

Livello 2 – Gestito. Efficienza migliorata: sistemi di dati focalizzati

Criticità
Il Livello 2 del modello di maturità rappresenta la decisione strategica di abbandonare un modello operativo di “sopravvivenza” a favore di sistemi informativi d’impianto basati sui dati. La raccolta dati diventa automatizzata, vengono abbandonati i processi cartacei e ridotte le operazioni manuali. Tuttavia, nel tempo, l’utilizzo di sistemi diversi ha portato a compartimenti separati di informazioni non integrate tra loro. Inoltre, la presenza di diversi sistemi di produzione e di business, separati tra loro, nel tempo porta ad un aumento del livello di ridondanza dei dati, che spesso vengono reinseriti nei vari sistemi affinché siano aggiornati con i cicli di produzione. La mancanza di integrazione tra le informazioni a disposizione porta, inoltre, a processi decisionali localizzati, con un impatto negativo sull’efficienza operativa.
Le inefficienze del livello 2 diventano evidenti quando le organizzazioni cercano di consolidare le informazioni provenienti da sistemi diversi per supportare decisioni di business. Tipicamente, ogni sistema archivia le informazioni in modo diverso e i costi manuali per analizzare dati non correlati tra loro non giustificano i risultati ottenuti.

Come superare il livello 2?
È possibile ottenere l’integrazione completa dei processi attraverso lo scambio di dati tra i vari sistemi.
Inoltre, un approccio avanzato nel presentare le informazioni significa meno tempo nell’individuazione di un problema; focus su informazioni contestualizzate; aggregazione avanzata degli allarmi e identificazione delle informazioni rilevanti; utilizzo appropriato dei colori per migliorare l’efficienza degli operatori evitando distrazioni o affaticamento.

Con Wonderware System Platform 2017 è possibile unificare i sistemi informativi e i dati d’impianto in un unico modello informativo, fornendo un supporto decisionale in tempo reale alle diverse funzioni organizzative.

System Platform 2017 permette di gestire tutti i dati attraverso un’unica piattaforma tecnologica. Le applicazioni HMI, SCADA, MES e IIoT possono risiedere tutte nello stesso database, favorendo l’integrazione e l’interoperabilità tra soluzioni e sistemi differenti.

Vantaggi principali
• Visibilità sulle operations e reportistica in real-time
• Dati contestualizzati alla persona corretta, al momento opportuno (Situational Awareness)
• Accesso rapido ai dati rilevanti provenienti da fonti diverse

Livello 3 – Consistente. Vantaggio competitivo: repository centralizzata dei dati

Criticità
In questa fase, le aziende avvertono la necessità di un database storico centralizzato, oltre a voler ampliare la propria capacità decisionale basata sulla disponibilità di informazioni contestualizzate, correlazioni e root-cause analysis.

L’organizzazione si sposta così dall’utilizzo di dati separati alla condivisione aperta e trasparente di dati attraverso dipartimenti ed entità diverse. Rimane comunque la difficoltà di condividere dati operativi su mobile/da remoto o verso sistemi corporate a supporto di decisioni strategiche di business.

Come superare il livello 3?
Questa fase richiede lo sviluppo rapido di nuove applicazioni, sfruttando un framework d’automazione pre-configurato, che vada al di là di semplici librerie di simboli grafici, oltre all’utilizzo di standard su PLC, PAC e DCS; una gestione avanzata delle modifiche attraverso semplici click; un approccio d’ingegneria object-oriented che favorisca la ripetibilità e il riutilizzo applicativo per aggiornare i componenti esistenti o crearne di nuovi, salvaguardando gli investimenti nell’infrastruttura IT esistente.

Un database storico e un ambiente di sviluppo cloud-based possono fornire un accesso immediato alle informazioni ovunque e su qualsiasi dispositivo, a vantaggio degli utenti al di fuori della rete di controllo.

Vantaggi principali
• Operations integrate e standardizzate
• Agilità operativa
• Visibilità da remoto
• Trasparenza lungo l’intera catena del valore
• Processi decisionali più rapidi con una complete visibilità sulle performance operative

Rimani connesso…
…e scopri come continuare il tuo percorso verso l’Eccellenza Operativa!

w

SCOPRI DI PIÙ SU SYSTEM PLATFORM 2017



Contenuti correlati

  • L’Approccio Incrementale all’Eccellenza Operativa – Terza Parte

    Il percorso verso l’eccellenza operativa può essere visto come la successioni di fasi progressive che identificano diversi livelli di maturità acquisiti da un’azienda nell’utilizzo dei sistemi di automazioni. Nei post precedenti, abbiamo parlato dei primi tre livelli,...

  • Il mondo Schneider Electric e Wonderware a Forum Telecontrollo 2017

    Schneider Electric, tra i leader nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione, sarà presente in forze all’edizione 2017 di Forum Telecontrollo, che si terrà a Verona il 24 e 25 ottobre prossimi. L’azienda è “due volte”...

  • L’Approccio Incrementale all’Eccellenza Operativa – Prima Parte

    Tutte le organizzazioni industriali e manifatturiere si trovano in diverse fasi di maturità della loro capacità di esecuzione operativa, specialmente in relazione a Industry 4.0. Alcune organizzazioni sono lontane dall’essere pronte ad adottare i modelli e gli...

  • System Platform 2017, la piattaforma Schneider Electric di nuova generazione

    Schneider Electric ha rilasciato System Platform 2017, frutto dell’innovazione Wonderware: una piattaforma che stabilisce nuovi standard operativi in ambito industriale. È un’offerta di nuova generazione, con un’interfaccia di facile utilizzo, migliori caratteristiche di visualizzazione e navigazione, integrata...

  • Schneider Electric a SPS

    Schneider Electric sarà uno dei principali protagonisti dell’edizione 2017 di SPS IPC Drives Italia, in programma alla Fiera di Parma dal 23 al 25 maggio. L’azienda avrà una presenza molto ampia, con uno stand nel cuore della fiera...

  • Schneider Electric: IIoT aperto e semplice con EcoStruxure for Industry

    Schneider Electric ha presentato a Hannover Messe EcoStruxure for Industry, che permetterà di aiutare ancora meglio i clienti del settore industriale a ridurre la complessità, sfruttare le tecnologie aperte ed ottenere livelli mai visti di valore ed...

  • ENGIE e Schneider Electric insieme per la digitalizzazione del settore energia

    Schneider Electric ed ENGIE hanno firmato un protocollo d’intesa per esplorare e implementare nuove soluzioni digitali, rivolte all’efficienza operativa nel settore delle rinnovabili (eolico, solare fotovoltaico) – sfruttando i software SCADA, Historian e relativi software applicativi forniti...

  • Wonderware InTouch Omni di Schneider Electric per la gestione Hmi/Scada

    Wonderware InTouch Omni di Schneider Electric, costruito su Wonderware System Platform e Wonderware InTouch for System Platform, è la nuova piattaforma di software industriale presentata durante la Next Generation Conference 2016 di Wonderware-Schneider Electric Software. Il nuovo...

  • Wonderware Next Generation Conference 2016: il succo dell’evento

    Una cosa l’abbiamo capita partecipando ieri alla Next Generation Conference 2016 di Wonderware-Schneider Electric Software: conta più il ‘perché’ del ‘come’ e del ‘cosa’. È un po’ la versione ‘smart’ del famoso adagio ‘volere è potere’: ovvero...

  • HMI, un bundle Wonderware per sfruttare i big data

    Il nuovo pacchetto Wonderware Office Bundle di Schneider Electric Software permette di semplificare l’accesso e l’interpretazione dei dati d’impianto, estendendo i vantaggi dell’utilizzo dei “big data” a nuove categorie di utenti. Grazie ad una installazione semplice e...

Scopri le novità scelte per te x