Anie, nuove iniziative per l’internazionalizzazione

Da Confindustria, Anie, Ance e Ice nuove opportunità per le aziende in Serbia-Montenegro e Qatar

Pubblicato il 8 marzo 2013
qatar.jpg

Proseguono le attività di Internazionalizzazione di Confindustria Anie con due iniziative organizzate nei prossimi mesi. 

La prima è curata da Confindustria che, in collaborazione con Anie, Ance e Ice, organizza una missione imprenditoriale in Serbia e Montenegro dal 14 al 18 Aprile 2013. L’iniziativa andrà a focalizzarsi sul settore dell’Energia (progettazione, ingegneria e componentistica per Generazione, Trasmissione e Distribuzione di energia elettrica, incluse le fonti energetiche rinnovabili) e delle Infrastrutture (costruzioni, macchinari e impiantistica edile, materiali edili, ingegneria e progettazione).

Serbia e Montenegro offrono notevoli opportunità per le aziende italiane, soprattutto in termini di forniture e subforniture, partecipazioni a gare, collaborazioni industriali e tecnologiche nei settori di interesse della missione. I due Paesi hanno recentemente adottato normative finalizzate ad allineare le legislazioni nazionali alla disciplina europea per il settore infrastrutturale ed energetico e a creare, quindi, un clima maggiormente favorevole agli investimenti esteri.

La partecipazione alla missione è gratuita. Saranno a carico delle aziende partecipanti le spese di viaggio e soggiorno.

La seconda iniziativa è invece curata da Anie che, in collaborazione con l’Ufficio ICE di Dubai, promuove e coordina la partecipazione di aziende italiane attraverso la formula Business Point alla prossima  edizione della fiera di settore Energy Qatar, che avrà luogo presso il Doha Exhibition Center dal 6 al 9 maggio 2013.

La fiera Energy Qatar si pone quale evento di riferimento nella regione per le aziende internazionali dei settori dell’Energia (incluse le fonti energetiche rinnovabili) e dell’Illuminotecnica, puntando a divenire luogo d’incontro dove presentare prodotti e servizi e sviluppare opportunità d’investimento, partenariati e forme di collaborazione industriale con i decision maker provenienti dai Paesi di tutto il mondo.

Ampie opportunità deriveranno dal boom edilizio che il Paese sta vivendo grazie all’assegnazione dei Mondiali di Calcio del 2022: la richiesta di energia in Qatar proseguirà nel suo trend in crescita e la produzione di energia – quasi più che raddoppiata nel 2011 (risultando pari a oltre 8.707 MW) – diventerà un elemento chiave per il Paese, anche in considerazione dei progetti che prevedono stadi con aria condizionata alimentati da energia solare, in particolare da pannelli fotovoltaici e collettori solari termici, e per i quali saranno altresì necessari adeguati ed evoluti impianti di illuminazione. 

 



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x