Acronis: piattaforma per service provider per la gestione dati su cloud ibrido

Pubblicato il 26 ottobre 2017

Acronis ha reso disponibile Acronis Data Cloud, una piattaforma unificata dedicata a tutti i servizi correnti e futuri basati sul cloud, introdotta nel mercato da Acronis per i provider di servizi. Con l’integrazione di Acronis Data Cloud, i provider di servizi beneficeranno dell’accesso immediato a tutte le soluzioni disponibili senza la difficoltà di dover integrare separatamente ciascun servizio:

Acronis Backup Cloud — la soluzione Baas (backup-as-a-service) numero uno al mondo per i service provider. Acronis Backup Cloud supporta oltre 20 sorgenti dati, è in grado di bloccare i ransomware grazie ad Acronis Active Protection, consente di eseguire backup in qualsiasi postazione ed eseguire recovery, inoltre è in grado di certificare i dati con Acronis Notary, basato su blockchain. La popolarità di questo servizio ha innescato un aumento delle vendite YoY pari al 100% e un incremento YoY del 400% nella quantità di dati protetti archiviati su Acronis Cloud (settembre 2017).

Acronis Disaster Recovery Cloud (Partner Preview) — una soluzione preconfigurata self-service, creata su Acronis Backup Cloud, che consente ai service provider di ripristinare istantaneamente i propri sistemi IT critici, oltre ad applicazioni e dati utilizzando l’infrastruttura cloud di Acronis.

Acronis Files Cloud — la soluzione di sincronizzazione e condivisione dei file aziendali che semplifica la gestione dei dati condivisi, soddisfando al contempo i più severi requisiti di sicurezza di un business moderno. Rimuove i rischi correlati all’utilizzo dei servizi pubblici di sincronizzazione e condivisione dei file, permettendo ai service provider di controllare la location di archiviazione dei dati. Soddisfa la richiesta delle compagnie di oggi per un servizio sicuro di accesso, sincronizzazione e condivisione dei file: un risultato confermato da un incremento delle vendite del 200% anno su anno.

Acronis Data Cloud introduce una gestione condivisa e un’integrazione facile nei maggiori sistemi di automazione aziendale come Odin Automation, Hostbill, ConnectWise Automate, Autotask e WHMCS. Il reporting di utilizzo unificato, l’engine per policy condiviso e l’API comune consentono ai service provider di poter offrire più prodotti senza modificare i processi esistenti. La disponibilità di servizi multipli all’interno della stessa piattaforma consente ai partner di monetizzare le relazioni con i clienti, semplificando e incrementando le vendite, il cross-selling e i raggruppamenti. Acronis Data Cloud offre un contributo ai service provider per incrementare l’ARPU e ridurre le perdite. Acronis Data Cloud può inoltre essere brandizzato con logo e colori aziendali, consolidando ulteriormente la posizione del service provider sul mercato. Acronis Data Cloud è una soluzione di grande valore. Non è solo di facile implementazione, bensì non richiede investimenti iniziali e può essere operato con zero CAPEX, in base a una licenza trasparente pay-as-you-go. Qualunque sia il modello di business, Acronis Data Cloud è la soluzione ideale. Supporta qualsiasi packaging d’offerta, ogni tipologia di implementazione, incluso on-premise, cloud o ibrida e la quasi totalità dei modelli di prezzo.

“Dopo aver implementato Acronis Backup Cloud un anno fa, l’implementazione del software ha ridotto i nostri costi di assistenza attraverso un consolidamento significativo di più prodotti in uno. La piattaforma avanzata fornisce ancora più funzionalità e controllo sui dati dei clienti grazie alle soluzioni di disaster recovery e sincronizzazione/condivisione dei file. Acronis non è solo un importante operatore cloud, bensì anche un importante business partner”, ha affermato JD Helms, Presidente, CloudJumper.

Basato sull’architettura cloud ibrida di Acronis, Acronis Data Cloud è inoltre integrato da vicino con Acronis Storage: ciò fornisce ai service provider la libertà di scegliere dove memorizzare i dati protetti. Installando Acronis Storage nella propria infrastruttura, introdurranno la funzionalità di Acronis Cloud nello stesso datacenter, con una capacità di archiviazione sicura e più vicina ai clienti. Acronis Storage offre l’accesso universale su protocolli multipli iSCSI, S3, Acronis Backup Gateway, NFS, con SMB/CIFS e VTL presto disponibili nel 2018. La tecnologia Acronis CloudRAID offre una scalabilità continua per la ridondanza, Acronis Notary basato su blockchain consente la certificazione e la convalida dei dati. Grazie alle nuove funzionalità ora disponibili per i service provider ogni trimestre, Acronis assicura di poter soddisfare ogni esigenza del cliente, anche in costante evoluzione.



Contenuti correlati

  • Osservatorio su Cloud&ICT del Politecnico di Milano

    L’Osservatorio Cloud & ICT as a Service del Politecnico di Milano, giunto alla settima edizione, ha proposto un’analisi dettagliata dei principali trend in atto a livello nazionale e internazionale, oltre a un’analisi delle opportunità per imprese e...

  • Gestione delle comunicazioni digitali nella fabbrica connessa con Softing

    Alla SPS IPC Drives 2017 (padiglione 7, stand 580) Softing si presenta come partner per lo sviluppo di soluzioni di automazione interconnessa. Con i suoi prodotti e le sue soluzioni, l’azienda colma il gap tecnologico tra il...

  • Bad Rabbit: nuova ondata ransomware in Europa

    Nelle scorse settimane un nuovo ransomware denominato Bad Rabbit ha colpito Russia, Ucraina, Turchia, Germania, Bulgaria, USA e Giappone. Russia e Ucraina hanno subito l’attacco maggiore, poiché l’infezione è partita da alcuni siti web di notizie russi...

  • Il procurement di Ferrero diventa più dolce con SAP Ariba

    Con l’aumento a livello globale della richiesta di prodotti biologici e l’affermarsi di normative sempre più stringenti, il settore della produzione alimentare è più complesso che mai. Gestire costi e rischi in modo ottimale è fondamentale per...

  • Una giornata su industria di processo e cloud

    Da sempre, l’industria di processo deve gestire l’automazione distribuita ed elaborare grandi quantità di dati provenienti dalla strumentazione sul campo: una risposta a queste istanze può venire dalle tecnologie cloud. Per questo Anipla, l’Associazione Nazionale Italiana per...

  • Alla normativa ci pensa la Open Cloud Foundation

    Il settore del Cloud impone una velocità di innovazione e industrializzazione finora inedita, che contribuisce alla diffusione dei servizi IT in tutti i settori. Presto il modello “as a service” si applicherà a quasi tutte le tipologie...

  • Il mercato Cloud in Italia sfiora i 2 miliardi di € nel 2017 +18% rispetto al 2016

    Il mercato Cloud in Italia continua il proprio processo di crescita: per il 2017 si stima un incremento del 18% negli ultimi 12 mesi, che lo porterà a raggiungere un valore di 1,978 miliardi di Euro. In...

  • Il futuro del settore IT

    Quattro forze indeboliscono oggi l’IT, rallentando o addirittura impedendo il suo successo in azienda. Queste quattro forze sono: una sempre maggior pressione a dover fare di più con meno, la crescente difficoltà dell’IT nel quantificare il proprio...

  • Servizi di cloud security aperti e scalabili con IBM Bluemix e Fortinet

    Fortinet annuncia l’integrazione delle appliance virtuali di FortiGate all’interno delle soluzioni IBM Cloud for VMware. Disponibili a partire dall’ultimo trimestre di quest’anno sul portale IBM Cloud, consentiranno di eseguire workload su IBM Bluemix in tutta sicurezza, grazie...

  • Moxa, Microsoft e OPC Foundation insieme per lo sviluppo di MC-1121

    Moxa ha collaborato con Microsoft e OPC Foundation nello sviluppo di MC-1121, un gateway IoT per applicazioni industriali che integra un modulo OPC UA Publisher. Utilizzando il sistema operativo Windows 10 IoT e OPC UA Publisher, il...

Scopri le novità scelte per te x