A novembre master Cineas in Risk engineering e management al Politecnico di Milano

Pubblicato il 18 ottobre 2017

Cineas, Consorzio universitario non profit fondato nel 1987 dal Politecnico di Milano, dallo scorso anno propone il master in Risk engineering e management nella formula blended e-learning, che prevede l’integrazione di sessioni in aula, momenti di autoformazione e lezioni on-line dal vivo. Il corso fornisce le competenze per gestire i rischi legati ai processi produttivi (i cosiddetti rischi operativi per i quali vengono elaborati modelli ingegneristici di analisi) e approfondisce i temi legati alla responsabilità professionale e alle tecniche assicurative di trasferimento del rischio; si affrontano tra gli altri argomenti: il rischio finanziario, il rischio inquinamento, la gestione della “business continuity”, il “crisis management” e il rischio cyber.

“Si tratta del profilo professionale che si occupa di identificare, valutare e gestire al meglio i rischi d’impresa”, spiega Maurizio Micale, coordinatore del master. “Attraverso il suo intervento, l’azienda ha sotto controllo i rischi a cui è esposta così come le opportunità e di conseguenza può essere in grado di mettere in atto un piano di risposta al verificarsi di un evento avverso, tanto che si tratti di un attacco informatico, di un incendio, di una calamità naturale o della perdita di un cliente chiave”.

La formula blended e-learning è stata pensata per facilitare la frequenza da parte dei professionisti con un risparmio di tempi e costi per gli spostamenti. Nella sua prima edizione, in questa formula rinnovata, il master ha riscontrato il gradimento degli studenti, che hanno valutato l’efficacia della formazione e la rilevanza dei temi trattati per la carriera professionale con un indice superiore all’8,5 su una scala di 10.

Il corpo docente è composto, per la maggior parte, da professionisti del settore industriale, specialisti del settore assicurativo e della consulenza; una quota limitata dei docenti proviene direttamente dal mondo accademico. In questo modo gli studenti entrano in contatto con la “community” professionale italiana sul risk management che può diventare un punto di riferimento nel corso della propria carriera lavorativa.

“Molto apprezzate sono anche le lezioni che si svolgono direttamente in azienda – realtà produttive di eccellenza del nostro paese – che permettono di toccare con mano la complessità della gestione dei rischi d’impresa”, aggiunge Micale.

Il master, al quale è possibile iscriversi sul sito del Consorzio entro il 3 novembre, inizierà il 17 novembre e prevede 200 ore di formazione (40% in autoformazione, 20% sessioni live online e 40% lezioni in aula che si terranno il venerdì presso il Politecnico di Milano).



Contenuti correlati

  • Robotica collaborativa: ciclo di incontri sulle tecnologie di Industria 4.0

    La quarta rivoluzione industriale, o Industria 4.0, sta profondamente cambiando i modelli produttivi tradizionali nell’industria manifatturiera, attraverso la completa convergenza tra i sistemi fisici e digitali, l’interconnessione e il collegamento a Internet delle macchine, le analisi complesse...

  • ABB premia il Comune di Sestriere

    Il Comune di Sestriere si è aggiudicato il premio ABB “Il comune più digitale” all’interno del progetto Cresco, ideato da Fondazione Sodalitas e promosso come alleanza fra Pubbliche amministrazioni, Università e Imprese, con l’obiettivo di promuovere comportamenti...

  • Industria 4.0: nascerà in Lombardia la fabbrica per la stampa 3D dei metalli

    Una fabbrica “diffusa” per lo sviluppo delle tecnologie di stampa 3D dei metalli completamente made in Lombardia: questo è l’obiettivo del progetto Metal Additive for Lombardy (Made4lo) che parte questo mese sotto il coordinamento di Tenova, società...

  • Al via il nuovo Competence Center sulla Cybersecurity di Selta e Elis

    Selta ha siglato un accordo con Elis per la creazione di un Competence Center totalmente dedicato alla Cybersecurity all’interno dell’Innovation Hub. Il progetto rientra nel corso di Laurea di Digital Engineering Program, nato dalla partnership tra Elis,...

  • Seminario Wittenstein al Politecnico di Milano

    Wittenstein ha tenuto al Politecnico di Milano un breve seminario sul funzionamento e i criteri di scelta e valutazione dei riduttori di precisione. Uno degli obiettivi di questa iniziativa è il voler offrire agli studenti di ingegneria...

  • Si è conclusa la Atos Football Cup

    L’ultimo atto della Atos Football Cup si è compiuto il 13 giugno nella cornice della nuova Piazza Leonardo da Vinci, con la finale del torneo di calcio a 5 organizzato da Polimi Sport del Politecnico di Milano...

  • Robot industriali: saranno sicuri?

    I robot industriali possono essere compromessi, alterando in maniera decisiva la normale funzionalità dei sistemi industriali e minando la sicurezza del personale e dei consumatori finali. Questo è il dato che emerge dall’ultima ricerca realizzata in collaborazione...

  • Il nuovo executive master in “Manufacturing automation & digital transformation” guida le aziende verso l’industry 4.0

    Per rispondere alle sfide di un mercato in continua evoluzione, caratterizzato dalla richiesta di tecnologie e competenze sempre più all’avanguardia, nell’ottica dell’industry 4.0, Comau ed ESCP Europe hanno inaugurato il nuovo executive master in “Manufacturing automation &...

  • Cresce il mercato della Smart Home in Italia (+23%)

    Si affacciano sul mercato italiano grandi player come Google e Amazon, parallelamente proliferano le soluzioni sviluppate da startup con offerte spesso complementari a quelle dei brand affermati. Compaiono i primi prodotti negli scaffali dei negozi (fisici e...

  • I percorsi formativi Industry 4.0 di Acimac e Ucima

    SBS Scuola Beni Strumentali e Politecnico di Milano, in collaborazione con le associazioni di categoria ACIMAC e UCIMA, presentano un esclusivo percorso formativo sui principali temi della cosiddetta Industry 4.0, la quarta rivoluzione industriale, peraltro oggetto di...

Scopri le novità scelte per te x